Come generare elettricità fredda

Come generare elettricità fredda

L'elettricità fredda viene generata utilizzando un principio non convenzionale tramite la linea negativa di una rete LC, che stimola il flusso di carica positiva nella linea, provocando lo sviluppo di una carica negativa entropica attraverso l'induttore, che alla fine viene trasferita nel condensatore come 'fredda' elettricità.



È definito 'freddo' poiché funziona all'interno di un circuito aperto, senza dissipare alcuna forma di calore nel processo.

Il seguente post spiega come generare elettricità fredda utilizzando un semplice circuito in cui un condensatore viene caricato con alta tensione senza consumare energia dalla batteria collegata.





Utilizzo di un singolo induttore

C'era un video di Youtube che illustrava l'interessante fenomeno della generazione di elettricità fredda usando solo un induttore, alcuni interruttori e una fonte di tensione di alimentazione.

Inizialmente non sembrava altro che semplicemente un tipo di configurazione buck-boost, tuttavia uno sguardo più attento indicava qualcosa di molto insolito con gli eventi all'interno del circuito.



Analizzando il fenomeno dell'elettricità fredda

Analizziamo e proviamo a cogliere la situazione che punta alla generazione dell'intrigante elettricità fredda. Nella figura mostrata di seguito, vediamo un circuito molto semplice costituito da una coppia di interruttori SPDT, un condensatore ad alta tensione, un induttore e un'alimentazione a 24 V CC.

Qui non appena entrambi gli interruttori vengono chiusi e aperti rapidamente insieme, si può vedere il condensatore caricarsi a una tensione equivalente al valore di induttanza di ritorno.

  • L = 800 gira una bobina bifilare attorno a un nucleo di ferrite, circa 30 ohm
  • C = 30μF, 4000VDC

Nel circuito sopra, entrambi gli interruttori devono essere chiusi e aperti rapidamente insieme.

Nell'istante in cui gli interruttori sono chiusi, secondo le regole standard l'induttore immagazzinerebbe l'energia sotto forma di energia magnetica, ciò comporterebbe un'elevata resistenza attraverso la batteria, che non consente il consumo di corrente dall'induttore.

Ma non appena gli interruttori vengono aperti, si può vedere il condensatore caricarsi con un'alta tensione dall'induttore.

Saturazione energetica interna dell'induttore

La domanda che sorge è come la differenza di potenziale potrebbe raggiungere il condensatore con gli interruttori aperti e il circuito che non fa un anello chiuso affinché il condensatore si carichi?

Secondo l'autore, in questo esempio, l'effetto si verifica a causa dell'energia elettrica che entra in contatto con la resistenza (interruttore aperto) in cui la corrente all'interno dell'induttanza satura la resistenza.

Un'altra fonte lo spiega nel modo seguente:

Creazione di situazioni di singolarità

Con gli interruttori che si chiudono e si aprono rapidamente, a situazione di singolarità viene creato all'interno del circuito a causa del fatto che la variazione di corrente non può essere interrotta attraverso l'induttore.

Prima che il campo magnetico attraverso l'induttore sia in grado di spegnersi, subisce un ingrandimento della tensione attraverso la bobina.

Questa tensione ingrandita carica il condensatore senza consumare corrente dalla batteria.

L'effetto ferrorisonanza

Questo potrebbe essere spiegato come l'effetto di ferrorisonanza in cui quando il nucleo dell'induttore è saturo, il potenziale si muove attraverso un percorso negativo non convenzionale, influenzando la carica positiva e inducendo un campo entropico negativo da indurre all'interno dell'induttore che alla fine diventa responsabile della carica il condensatore.




Precedente: Circuito di controllo dell'intensità del LED dipendente dalla luce Avanti: Tensione monofase da sorgente di tensione trifase