Tipi di resistori e loro differenze di funzionamento esplorati

Tipi di resistori e loro differenze di funzionamento esplorati

L'industria dei circuiti elettronici utilizza resistenze di vario tipo disponibili sul mercato. Le proprietà di questi resistori variano e sono diverse per ogni tipo regolato dal loro processo di produzione e costruzione.



Di: S. Prakash

Nel corso del tempo, le resistenze di vario tipo che erano e vengono utilizzate nella produzione di elettronica hanno subito continui cambiamenti.





I resistori utilizzati in precedenza erano costituiti da piombo come componente oltre ad essere di dimensioni molto grandi rispetto ai resistori dei giorni nostri, il che ha comportato un basso livello di prestazioni del primo.

I resistori odierni sono di dimensioni relativamente più piccole e offrono prestazioni di alto livello.



Resistori di tipo variabile e fisso

La categoria più importante e basilare in cui un resistore può essere differenziato è nella sua natura di tipo variabile o fisso. Le applicazioni per le quali vengono utilizzati questi resistori di diverso tipo differiscono rispettivamente.

Resistori fissi: il resistore più utilizzato nell'industria è il resistore fisso. I circuiti elettronici utilizzano le resistenze fisse per correggere e impostare le condizioni giuste e appropriate all'interno dei loro circuiti.

La determinazione dei valori delle resistenze viene eseguita in fase di progettazione del circuito. Questi valori non devono essere regolati o modificati in alcun modo rispetto al circuito.

La decisione su quale tipo di resistore deve essere utilizzato dipende dalle varie circostanze in cui devono essere utilizzati. Questi tipi di resistori sono stati descritti in maggiore dettaglio nelle sezioni successive.

Resistori variabili: i resistori variabili sono costituiti da due elementi, vale a dire un elemento resistore fisso. L'elemento principale del resistore viene sfruttato dal cursore presente nel resistore.

resistore variabile potenziometro

Pertanto, questo fornisce ai componenti del resistore tre connessioni. Di queste tre connessioni, l'elemento fisso è fissato alle due connessioni mentre lo slider è la terza connessione.

Pertanto, ciò consente ai componenti di agire come agenti del divisore di potenziale variabile.

Ciò richiedeva anche che utilizzassero le tre connessioni insieme. La resistenza variabile può essere fornita al resistore collegando un'estremità del resistore con il cursore.

Potenziometri, preset e reostati sono alcuni degli esempi comuni di resistenze variabili

Resistori di tipo fisso

I diversi tipi di resistori fissi sono i seguenti:

Composizione di carbonio: i resistori di composizione di carbonio erano molto comuni in precedenza, ma attualmente il loro utilizzo è notevolmente diminuito.

resistori a composizione di carbonio

Le resistenze di carbonio sono prodotte mescolando i granuli del carbonio con un elemento che funge da legante e questa miscela a sua volta è realizzata sotto forma di piccole bacchette.

Le resistenze al carbonio avevano uno svantaggio in termini di sofferenza da un coefficiente di temperatura negativo molto elevato.

Ciò è dovuto alle loro dimensioni relativamente grandi se viste dagli standard attuali.

I resistori a composizione di carbonio hanno anche subito un'altra caduta in cui a causa dell'invecchiamento del resistore nel tempo o di un'esposizione a calore eccessivo, il resistore di composizione di carbonio subisce cambiamenti irreversibili che sono irregolari e di grandi dimensioni.

Inoltre, una grande quantità di rumore viene generata nel resistore di composizione di carbonio quando la corrente scorre attraverso di esso a causa della natura granulare del carbonio e della sua associazione con il legante.

Film di carbonio (CFR 5%): il resistore a film di carbonio è prodotto dall'induzione del processo di cracking di un idrocarburo in un precedente costituito da ceramica.

resistenza a film di carbonio CFR 5%

La resistenza del film che si deposita a seguito del suddetto processo viene stabilita praticando un taglio nel film a forma di elica. Ciò ha portato a un'induttanza molto elevata nei resistori a film di carbonio e quindi la maggior parte delle applicazioni RF non può utilizzarla molto.

Un coefficiente di temperatura da -900 ppm / ºC a -100 ppm / ºC viene mostrato dalle resistenze a film di carbonio. Un tubo di ceramica o un rivestimento epossidico conforme viene utilizzato per proteggere la pellicola di carbonio.

Film di ossido di metallo (MFR 1%): il resistore a film di ossido di metallo è diventato il resistore utilizzato nell'industria odierna su larga scala insieme ad un altro tipo di resistore del tipo a film di metallo.

resistenza a film metallico MFR 1%

Il tipo di resistore a film di ossido di metallo utilizza una pellicola di ossido di metallo invece di una pellicola di carbonio da depositare sull'asta di ceramica.

La deposizione dell'ossido di metallo che può essere trovato sull'asta di ceramica può includere ossido di stagno. Esistono due modi in cui viene regolata la resistenza del componente.

In primo luogo, nelle fasi iniziali del processo di produzione, lo spessore dello strato depositato viene controllato. Successivamente la regolazione viene eseguita in modo più accurato tagliando un boschetto a forma di forma elicoidale nella pellicola.

Anche in questo caso, come nel caso precedente, il rivestimento epossidico conforme è fortemente rivestito sulla pellicola per proteggerla.

Il coefficiente di temperatura di ± 15 ppm / ºK è stato osservato nel resistore a film di ossido di metallo che si traduce in una funzione molto elevata e superiore di questo resistore rispetto a qualsiasi altro resistore a base di carbonio.

Inoltre, i livelli di tolleranza a cui vengono forniti questi resistori sono molto vicini, compresi i livelli di tolleranza standard di ± 2%, ± 1% e ± 5% disponibili.

Inoltre, se confrontati con i resistori a base di carbonio, c'è un'esposizione molto bassa di rumore in questi resistori.

Film metallico: c'è una grande somiglianza che può essere osservata tra il resistore a film di ossido di metallo e i resistori a film di metallo in termini di prestazioni e aspetto.

Un film di metallo viene utilizzato da questo resistore al posto del film di ossido di metallo che viene utilizzato nel resistore a film di ossido di metallo. La pellicola metallica che viene utilizzata nel resistore può includere una lega di nichel.

Wire Wound: Le applicazioni che richiedono potenze molto elevate in generale utilizzano questo tipo di resistore. Un filo viene avvolto attorno a un precedente per produrre questo tipo di resistenze.

resistenza a filo avvolto 100 ohm 10 watt

La resistenza di questi fili è superiore a quella della resistenza normale. Le varietà di queste resistenze che sono costose sono costituite dal filo che è avvolto su un formatore di ceramica insieme ad una copertura di smalto siliconico o citrico su di esso.

Il coefficiente di temperatura di questi resistori è molto basso insieme ad un'affidabilità di livello molto alto esibito da questi resistori quando esposti ad alta potenza che gli consente di funzionare ad alto livello di prestazioni.

Ma queste proprietà sono anche dominate da vari altri fattori come il tipo di filo utilizzato, il tipo di filo utilizzato e altro ancora.

Film sottile: la maggior parte dei resistori a montaggio superficiale utilizza la tecnologia del film sottile. I resistori basati su questa tecnologia sono ampiamente utilizzati nell'industria odierna, dove il numero sale a miliardi qui.

Tipi di resistori senza e piombo

Il modo in cui i componenti o le resistenze sono collegati agisce come un importante determinante della differenziazione dei componenti e dei resistori.

Il modo in cui i componenti erano collegati in precedenza è cambiato nel tempo principalmente a causa dell'uso delle tecniche di produzione in serie e delle schede elettroniche utilizzate a livello diffuso.

Ciò è particolarmente vero per i componenti incorporati nel processo di produzione di massa.

In base al metodo di connessione, le due principali categorie di resistenze sono le seguenti:

Resistori con piombo: sin dai tempi in cui i componenti elettronici erano entrati in uso per la prima volta, da allora sono entrati in uso anche i resistori con piombo.

Il cavo che proveniva dall'elemento del resistore era richiesto in cui i componenti dovevano essere collegati in varie forme differenti ai terminali.

Il loro utilizzo non si è fermato fino ad oggi ed è cambiata solo la tecnica in cui nelle pratiche attuali dove c'è più uso dei circuiti stampati, i fori presenti nelle schede sono usati per inserire il piombo e poi il retro è usato per saldarlo dove si possono trovare le tracce.

Resistori a montaggio superficiale: dal momento in cui è stata introdotta la tecnologia del montaggio superficiale, c'è stato un aumento significativo dei resistori a montaggio superficiale.

Resistori a montaggio superficiale

La tecnologia utilizzata per produrre il resistore a montaggio superficiale è la tecnologia a film sottile. Attraverso questa tecnologia, il resistore può ottenere i valori in full range.




Precedente: Utilizzo della cyclette tapis roulant per caricare le batterie Avanti: Tipi di termistori, dettagli caratteristici e principio di funzionamento