Circuito stabilizzatore di tensione senza trasformatore

Circuito stabilizzatore di tensione senza trasformatore

Il post discute un semplice progetto di circuito che garantisce una tensione di rete di 220 V o 120 V perfettamente stabilizzata attraverso il carico collegato, senza l'utilizzo di relè o trasformatori, piuttosto mediante l'uso di impulsi PWM accuratamente dimensionati e autoregolanti. L'idea è stata richiesta dal Sig. Mathew.



Specifiche tecniche

Di ottimizzatore di potenza (stabilizzatore) Ho bisogno di un semplice circuito stampato che possa essere installato nel nostro power guard (banco di condensatori) con SPD ed ELCB per 1ph e 3ph.

Al momento lo stiamo producendo senza alcun circuito elettronico al suo interno. Quindi stiamo progettando di aggiungere un circuito stampato per l'ottimizzatore di potenza per bilanciare la caduta di tensione o la sovratensione.





Il nostro prodotto è molto richiesto, quindi stiamo progettando di introdurre il nostro power guard con uno stabilizzatore di tensione per le nostre unità monofase e trifase. In questo caso abbiamo bisogno di un circuito molto semplice e meno costoso per i nostri nuovi modelli.

Spero tu capisca di cosa ho bisogno esattamente. Come ti ho detto nella mia precedente mail che se puoi progettare il PCB o fornire PCB con componenti sarà un vantaggio perché nel nostro paese i componenti sono molto difficili da trovare. Il nostro 1ph è 220v / 50Hz con 12k e 3ph / 415v / 50Hz 40k



Attendo presto una tua risposta.

Gentilmente aggiungimi in Skype per qualsiasi discussione o in viber, whatsup Grazie Mathew

Il design

Come richiesto, lo stabilizzatore della tensione di rete deve essere compatto e preferibilmente di tipo senza trasformatore. Pertanto un circuito basato su PWM sembrava essere l'opzione più appropriata per l'applicazione proposta.

Qui l'ingresso CA di rete viene prima rettificato in CC, quindi convertito in CA a onda quadra, che viene infine regolato al livello RMS corretto per ottenere l'uscita di rete stabilizzata richiesta. Quindi, in pratica, l'uscita sarà un'onda quadra ma controllata al livello RMS corretto.

L'Rt / Ct dell'IRS2453 IC deve essere selezionato in modo appropriato per ottenere una frequenza di 50 Hz attraverso la rete H-bridge.

Il circuito stabilizzatore di rete PWM mostrato è costituito essenzialmente da due stadi isolati. Il circuito sul lato sinistro è configurato attorno a un IC inverter a ponte H a onda intera specializzato e ai mosfet di potenza associati.

Per saperne di più su questo inverter H-bridge semplice ma altamente sofisticato, puoi fare riferimento a questo articolo denominato: 'Il più semplice circuito inverter a ponte intero'

Come si può vedere dal diagramma, qui il carico previsto è posizionato sui bracci sinistro / destro del mosfet a ponte completo.

Il circuito sul lato destro, realizzato utilizzando una coppia di 555 stadi IC, forma lo stadio generatore PWM, in cui il PWM generato dipende dalla tensione di rete.

Qui l'IC1 è configurato per generare segnali a onda quadra a una determinata velocità costante impostata e alimenta l'IC2 per trasformare queste onde quadre in corrispondenti onde triangolari.

Le onde triangolari vengono quindi confrontate con il potenziale al pin n. 5 di IC2 per generare un segnale PWM proporzionalmente corrispondente al pin n. 3.

Ciò implica che il potenziale al pin # 5 può essere regolato e ottimizzato per ottenere qualsiasi velocità PWM desiderata.

Questa funzione viene sfruttata qui collegando un gruppo LDR / LED insieme a un inseguitore di emettitore sul pin n. 5 di IC2.

All'interno del gruppo LED / LDR, il LED è collegato alla tensione di ingresso della rete in modo tale che la sua intensità vari proporzionalmente in risposta al variare della tensione della rete.

L'azione di cui sopra a sua volta crea valori di resistenza proporzionalmente crescenti o decrescenti sull'LDR allegato.

La resistenza LDR influenza il potenziale di base del follower dell'emettitore NPN, che di conseguenza modifica il potenziale del pin # 5, ma in un rapporto inverso, nel senso che il potenziale di rete tende ad aumentare, il potenziale sul pin # 5 di IC 2 è proporzionalmente tirato verso il basso e viceversa.

Quando ciò accade, il PWM al pin 3 dell'IC si restringe all'aumentare del potenziale di rete e si allarga al diminuire della rete.

Questa regolazione automatica dei PWM è alimentata ai gate dei mosfet low side del ponte H che a sua volta fa in modo che la tensione (RMS) al carico sia opportunamente regolata in riferimento alle fluttuazioni della rete.

In questo modo la tensione di rete si stabilizza perfettamente e si mantiene a un livello ragionevolmente corretto senza l'utilizzo di relè o trasformatori.

Nota: la tensione del bus CC raddrizzata si ottiene rettificando e filtrando opportunamente la tensione di rete CA, quindi qui la tensione potrebbe essere ben intorno a 330 V CC




Precedente: Come generare elettricità gratuita utilizzando un volano Avanti: Diagramma e funzionamento dell'isolatore USB