Come realizzare un circuito di chiusura a transistor

Come realizzare un circuito di chiusura a transistor

In questo post impariamo come realizzare un semplice circuito di chiusura a transistor usando solo due BJT e alcuni resistori.



introduzione

Un latch a transistor è un circuito che si blocca con un'uscita alta permanente in risposta a un segnale alto di ingresso momentaneo e continua a rimanere in questa posizione finché è alimentato, indipendentemente dal segnale di ingresso.

Un circuito di aggancio può essere utilizzato per bloccare o bloccare l'uscita del circuito in risposta a un segnale di ingresso e mantenere la posizione anche dopo che il segnale di ingresso è stato rimosso. L'uscita può essere utilizzata per azionare un carico controllato tramite un relè, SCR , Triac o semplicemente dal transistor di uscita stesso.





Descrizione di lavoro:

Il semplice circuito di chiusura che utilizza i transistor descritti in questo articolo può essere realizzato in modo molto economico utilizzando solo un paio di transistor e qualche altro componente passivo.

semplice circuito di chiusura a transistor

Nota: lo spostamento di C1 dalla posizione esistente alla base / emettitore di T1 sarà più efficace nell'affrontare la risposta di commutazione spuria del circuito e questo consentirà anche al valore di C1 di essere molto più piccolo, può essere 0,22uF




Come mostrato nella figura, i transistori TI e T2 sono configurati in modo tale che T2 segua TI per condurre e / o arrestare la conduzione a seconda del trigger ricevuto all'ingresso di TI.

T2 funge anche da buffer e produce una risposta migliore anche a segnali molto piccoli.

Quando un piccolo segnale positivo viene applicato all'ingresso di T1, T1 conduce istantaneamente e tira a terra la base di T2.

Questo avvia T2 che inizia anche a condurre con la polarizzazione negativa ricevuta offerta dalla conduzione di T1.

Va notato qui che T essendo un dispositivo NPN risponde a segnali positivi mentre T2 essendo un PNP risponde al potenziale negativo generato dalla conduzione di T1.

Qui sopra la funzione sembra piuttosto ordinaria poiché assistiamo a un funzionamento del transistor molto normale ed evidente.

Come funziona il feedback di R3 per bloccare il circuito

Tuttavia, l'introduzione di una tensione di feedback tramite R3 fa un'enorme differenza per la configurazione e aiuta a generare la caratteristica richiesta nel circuito, ovvero il circuito BJT blocca o blocca istantaneamente la sua uscita con un'alimentazione positiva costante.

Se una viene utilizzato il relè qui funzionerebbe e rimarrebbe in quella posizione anche dopo che il trigger di ingresso è stato completamente rimosso.

Nel momento in cui T2 segue T1, R3 collega o restituisce un po 'di tensione dal collettore di T2 alla base di T1 facendolo condurre virtualmente “per sempre”.

C1 impedisce l'attivazione del circuito con falsi trigger generati da pick-up vaganti e durante i transitori di accensione.

La situazione può essere ripristinata riavviando l'alimentazione al circuito o mettendo a terra la base di T1 tramite una disposizione a pulsante.

Il circuito può essere utilizzato per molte importanti applicazioni, soprattutto nei sistemi di sicurezza e nei sistemi di allarme.

Calcolo della polarizzazione del transistor

Può essere fatto con le seguenti formule

VESSERE= 0,7 V.

ioE= (β + 1) IB≅ ioC

ioC= βIB

La procedura di test può essere vista nel seguente video tutorial:

Elenco delle parti

  • R1, R2, R4 = 10K,
  • R3 = 100 K,
  • T1 = BC547,
  • T2 = BC557
  • C1 = 1uF / 25V
  • D1 = 1N4007,
  • Relè = come preferito.

Progettazione PCB

Progettazione PCB per circuito latch transistor


Precedente: Spiegazione del circuito dell'immobilizzatore del veicolo Avanti: Circuito di controllo remoto tramite radio FM