Circuito di controllo della velocità del motore basato su ritardo - Controllato da timer

Circuito di controllo della velocità del motore basato su ritardo - Controllato da timer

Il post descrive in dettaglio un circuito di controllo del motore regolabile con ritardo alla disattivazione, in modo che al motore possa essere assegnato un tempo di funzionamento predeterminato fisso o un tempo di ritardo disattivato. L'idea è stata richiesta dal signor Cribey



Specifiche tecniche

Mi piace molto il tuo sito web. È molto utile per tante persone.

Sto cercando di controllare la velocità di un motore a 9 V con ingranaggi a 36 giri / min e il tempo in cui è acceso solo nella direzione opposta (in senso antiorario).





In effetti vorrei utilizzare un adattatore USB da 5 V (come quelli che usiamo per i nostri telefoni) per accendere il motore per una velocità e per un periodo di tempo scelti.

Sia la velocità che il tempo devono essere regolabili (potenziometri forse?) Per ottenere il momento esatto giusto per il motore per essere acceso, e alla velocità scelta correttamente.



Qualsiasi aiuto sarebbe molto apprezzato.

Saluti,

Cribey

Il design

Il circuito di controllo della velocità del motore proposto qui presentato presenta un controllo della velocità PWM regolabile e un controllo del ritardo regolabile per il motore associato, che deve essere controllato.

Come si può vedere nello schema sopra, il circuito incorpora due stadi discreti, uno costituito dal versatile IC 4060 e l'altro che utilizza il cavallo da lavoro IC 555.

Fondamentalmente entrambi sono circuiti integrati del timer per natura, tuttavia qui l'IC 555 è configurato come un controller PWM la cui uscita PWM è regolabile utilizzando il potenziometro 5K associato.

Pertanto questa fase si occupa del controllo della velocità del motore e può essere impostata su qualsiasi velocità desiderata regolando manualmente il potenziometro 5K.

Ora come richiesto, il motore deve essere acceso solo per un determinato periodo di tempo, e questo viene implementato dallo stadio 4060 C. Il tempo di ritardo che deve essere fissato per abilitare lo spegnimento del motore una volta trascorso questo è regolato dal potenziometro 1M associato al pin # 10 dell'IC 4060 e indicato come P1, il condensatore 1uF diventa anche direttamente responsabile della determinazione del tempo ritardo per il quale il motore può rimanere acceso.

Quando l'alimentazione è accesa, l'IC accende il motore e gli consente di funzionare a una velocità particolare come specificato dalla regolazione del potenziometro 5K.

Inoltre simultaneamente l'IC 4060 inizia a contare e non appena scade l'intervallo di tempo specificato, il gioco di parole n. 3 di questo IC diventa alto attivando il transistor NPN BC547 in conduzione.

Il transistor mette a terra il pin # 4 dell'IC555 disabilitando così completamente l'IC 555 e il mosfet sul suo pin # 3, in modo tale che il motore collegato si arresti istantaneamente.

Il diodo collegato al pin n. 3 e al pin n. 11 dell'IC 4060 assicura che la condizione di cui sopra rimanga bloccata fino a quando l'alimentazione non viene spenta e riaccesa per l'avvio di un nuovo ciclo.

Di seguito è mostrata un'altra versione più semplice del circuito sopra. Utilizza un circuito di ritardo OFF transistorizzato invece dell'IC 4060.




Precedente: Realizza questo circuito temporizzatore per riscaldatore di acqua geyser con spegnimento automatico Successivo: circuito di alimentazione doppia regolabile da 3 V, 5 V, 6 V, 9 V, 12 V, 15 V.